The Walking Dead, Norman Reedus sullo scioccante twist del pre-season finale

di Fiaba Di Martino - 28-03-2016

Sarà il momento più hardcore di sempre, ma dobbiamo prepararci a dire addio a...



Ovviamente, SPOILER dall'episodio 6x15!

Ci siamo quasi. A una settimana dalla messa in onda del season finale della sesta stagione, e dall'ingresso ufficiale del cattivo più spaventoso e sadico di The Walking Dead, l'ansia (e non solo l'hype) dei fan è alle stelle, ed è anche colpa della conclusione dell'episodio 15, che termina facendosi presagire il peggio per uno dei personaggi più amati: Daryl.

A parlarne, è proprio Norman Reedus: «Quello che vedete succedere, succede. Non è un trucco. Daryl viene effettivamente colpito: non vi dirò dove, ma vedete Dwight premere il grilletto, e poi il sangue di Daryl. Non posso dire se è morto o meno, ma gli hanno decisamente sparato».

La popolarità di Daryl, però, finora l'aveva reso intoccabile... «Ma io non mi sono mai sentito al sicuro. Non penso che nessuno di noi si senta al sicuro, nemmeno Andrew Lincoln [Rick, ndr]. Sappiamo che ognuno di noi potrebbe andarsene, è il mondo in cui viviamo, è questa la realtà».

A prescindere da ciò che accadrà, comunque, il finale della sesta stagione «è il più hardcore di sempre, è duro. Il più strazia-budella finora. E uno dei migliori episodi del nostro show: è pazzesco».

Leggi anche: In una canzone leakata l'indizio su chi morirà?

Fonte: TVL

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti