Sky Upfront: tutte le serie che debuttano su Sky Atlantic nella prossima stagione

di Lorenza Negri - 16-09-2015

Tante pluripremiate serie dei prestigiosi canali via cavo americani e produzioni originali sbarcheranno nei mesi a venire



Serie adulte, serie prestigiose nelle firme e nel cast, serie trasmesse in contemporanea con gli Stati Uniti, spesso acquisite dalle pluripremiate reti via cavo americane. Gli Sky Upfront – i palinsesti dei canali della piattaforma – hanno confermato una stagione eccezionale per i seriedipendenti tra cui spiccano i period Aquarius, Vinyl e The Last of Panthers. Tra i ritorni più attesi, la francese Les Revenants, suggestiva immersione nelle atmosfere alienanti di un paesino dove fanno ritorni i cari defunti (dal 29 settembre), seguita dall’americana The Leftovers (dal 14 ottobre) dove gli affetti dei protagonisti – e del resto del mondo – sono scomparsi e mai più tornati, lasciando I sopravvissuti distrutti e senza risposte. Le risposte sono già qui, invece, per Aquarius, period con il David Duchovny di X-Files in versione agente che si imbatte nella figura nera e carismatica di Charles Manson (dal 14 ottobre). Period che va molto più indietro nel tempo – fino agli inizi del 900 – il medical The Knick con un altro attore dalla presenza magnetica, Clive Owen, nei panni del chirurgo cocainomane Thackery (lo rivedremo negli episodi della seconda stagione dal 19 ottobre).

A novembre, il 13, debutta in contemporanea europea con Inghilterra e Germania la produzione originale di Atlantic con Samantha Morton (Minority Report) e John Hurt (Alien) The Last Panthers ispirata ai furti di gioielli alla Arsenio Lupin perpetrati per tutta Europa delle cosiddette pantere rose. Altra produzione di Atlantic, tutta nostrana, In Treatment, sorella italiana delle serie israeliana e americana omonime incentrate sui pazienti di uno psicoterapeuta. La vedremo con la seconda stagione dal 23 novembre, nel cast tanti volti noti del panorama nostrano come Sergio Castellitto, Michele Placido, Isabella Ferrari, Barbara Bobulova, Adriano Giannini, Alba Rohrwacher, Maya Sansa. L’antologica Fargo, meravigliosa serie ispirata al film omonimo dei fratelli Coen, debutterà con la seconda annata e un nuovo cast – nel quale spicca Bruce Campbell nei panni di Reagan – a dicembre, il mese ideale per le sue sue “gelide” ambientazioni.

Tra la fine dell’anno e l’inizio del 2016 esordiscono anche serie dalle firme prestigiose – e targate HBO - come la politica Show Me a Hero del David Simon di The Wire, sul sindaco di una città degli USA, e Vinyl, prodotta nientemeno che da Mick Jagger e Martin Scorsese, incentrata sullo stellare panorama discografico della New York degli anni 70. Sbarcherà in Italia, finalmente, anche la dura e intimista Rectify, incentrata su un uomo condannato da ragazzo per un delitto che potrebbe non aver commesso, e Manhattan, ricostruzione dei fatti che permisero la produzione della prima bomba atomica nel 1943. Sul fronte nostrano, ci aspettano a data da confermare, l’acclamata (è stata la produzione Sky Italia più seguita di sempre) Gomorra – La serie, di ritorno a primavera 2016 con dodici nuove puntate; più lunga l’attesa per The Young Pope, la miniserie in otto episodi di Paolo Sorrentino con Jude Law nei panni di un giovane e integerrimo pontefice, che vedremo non prima dell’autunno. Per fortuna che esistono MySky e Sky OnDemand per mettere da parte e recuperare le serie in qualsiasi momento, o potremmo dire addio alla vita sociale per seguirle tutte. Parola di serie dipendente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
VAI ALLA SCHEDA

Commenti