The Walking Dead: Robert Kirkman dice la sua sul controverso finale della sesta stagione

di Pierre Hombrebueno - 08-05-2016

E chiede scusa ai fan arrabbiati!



Ormai lo sappiamo: il controveso finale della sesta stagione di The Walking Dead ha scatenato l'ira di parecchi fan, che si sono sentiti un po' presi in giro da un inaspettato cliffhanger riguardo la vittima del famigerato Negan.

A dire la sua in proposito, adesso, è direttamente l'autore del fumetto originale da cui è tratto lo show targato AMC, ovvero Robert Kirkman: «Ok, il finale della sesta stagione ha certamente creato fervore online. TUTTI NE STANNO PARLANDO. Alcune persone lo amano. Alcune sono indifferenti. Altre ancora, lo ODIANO. Non volevamo giocare con gli spettatori, non volevamo farvi impazzire, e di certo non stavamo cercando di FORZARVI a tornare per la settima stagione... speriamo che quello fosse già nei vostri piani, e che lo sia ancora. Volevamo che voi parlaste. E avete parlato».

L'autore ha poi proseguito sottolineando come l'intenzione della squadra fosse solamente incuriosire gli appassionati, dandogli il tempo di speculare sul morto della situazione: «La squadra di The Walking Dead voleva fare qualcosa di cool. Volevamo fare qualcosa di differente per cambiare le cose, per rendere eccitate le persone e mantenere lo show nelle vostre menti».

Infine, le immancabile scuse: «Qualcuno di voi si è arrabbiato, e chiedo scusa. L'unica cosa che posso PROMETTERE è che il primo episodio della settima stagione sarà fenomenale (..). Ci sono ancora TANTE cose in ballo per Negan. Abbiate paura... abbiate molta paura. E siate eccitati!».

Insomma, soddisfatti del chiarimento di Kirkman? Se siete rimasti nella schiera degli aficionados, per adesso non rimane che attendere il prosieguo della serie: chissà quali sorprese ci attenderanno per il suo ritorno in autunno?

Fonte: FanFest

© RIPRODUZIONE RISERVATA
VAI ALLA SCHEDA

Commenti