Gomorra e il fato di Salvatore Conte

di Marica Lancellotti - 24-05-2016

L'attore Marco Palvetti sulla sorte del "suo" boss



La morte di Salvatore Conte nella nuova stagione di Gomorra ormai non è una novità per nessuno, ma se ne parla ancora perchè ha letteralmente gelato il sangue un po' a tutti gli spettatori. Non solo per le modalità (ormai ci hanno abituati a tutto), non solo per il tradimento di quello che si avviava a diventare il suo fidato braccio destro (anche se don Salvatore sapeva benissimo, come andava ripetendo, che non ci si deve fidare mai di nessuno): Conte doveva essere uno dei protagonisti incontrastati di questi nuovi episodi, e invece...

Si è cominciato a pontificare sul perchè sia successo, non tralasciando nessuna supposizione: cattivi rapporti tra Marco Palvetti e la produzione? Forse con il resto del cast? Problemi personali?

Niente di tutto questo e a spiegarlo è l'attore stesso dalle sue pagine social: «Leggo e rileggo i vostri commenti: tutto ciò conferma il vostro calore e la vostra voglia di scegliere ciò che per voi vale, in ogni caso. Il lavoro dell'attore funziona così [...]: questo lo scrivo anche per sottolineare il fatto che non ho avuto nessun problema con nessuno, come invece ho letto». Scelte produttive e di scrittura, a sentir lui, di cui, tra l'altro, non ha tempo nè voglia di occuparsi perchè il lavoro dell'attore, come ribadisce, è un altro. «Il futuro ha le sembianze del pubblico magnifico che siete e che cercherò sempre di sorprendere e di emozionare».

Fonte: VF

© RIPRODUZIONE RISERVATA
VAI ALLA SCHEDA

Commenti