La prossima stagione di The Walking Dead sarà esplosiva

di Marica Lancellotti - 27-05-2016

Parola di Norman Reedus



La sua nuova serie non-fiction, Ride with Norman Reedus, partirà, in sella ad una motocicletta, il prossimo 12 giugno. Per rivederlo nei panni di Daryl Dixon bisognerà, invece, aspettare altri quattro mesi circa.

La curiosità, però, per la settima stagione di The Walking Dead è tantissima e, per colpa di quel finale da fiato sospeso, non si è spenta un attimo. Così Entertainment Weekly ha chiesto all'attore, per l'ennesima volta, chi è morto nella famigerata ultima puntata? «Me l'hanno chiesto un'inifinità di volte. Ma non risponderò: non mi piacciono gli spoiler, non voglio che le persone mi raccontino già la fine del film quando mi siedo nel cinema. Non mi piacciono e non ne faccio. Preferisco l'entusiasmo di tutti quelli che vogliono sapere».

Ma è sorpreso dall'interesse dei fan circa l'dentità della vittima di Negan? «Ne stanno ancora parlando. Ho fatto arte per molto tempo e quello che vuoi è che le persone ne parlino. A volte fai qualcosa solo perchè se ne parli. Tanta curiosità è il più grosso complimento a chi ha realizzato l'episodio, a chi l'ha interpretato e a chi l'ha scritto. So che tutti abbiamo il telefono e che tutto ruota intorno alla gratificazione istantanea. Mi piace anche questo, ma, ad essere sinceri, adoro le controversie e penso sia grandioso che intorno al nostro show ci siano tante persone coinvolte e sconvolte».

Il povero autore Scott Gimple e lo stesso Kirkman, da quella fatidica sera della messa in onda di L'ultimo giorno sulla Terra, ne hanno dovuti affrontare di fan arrabiatissimi, ma Reedus assicura che tutto verrà perdonato con la prossima stagione: «Credetemi, penso che il pianeta potrebbe esplodere! É ciò che penso perchè è talmente bella. Ogni volta che ne parliamo nei tour promozionali, noi tutti diciamo "Oh mio Dio, è fantastica. Non vedo l'ora che possiate vederla". Sono sempre sorpreso da come questo show cresca, raggiunge continuamente livelli sempre più alti e, vi assicuro, questo sarà il più alto mai raggiunto».

Fonte: EW

© RIPRODUZIONE RISERVATA
VAI ALLA SCHEDA

Commenti