Maisie Williams: cosa vorrei per Arya nella prossima stagione

di Marica Lancellotti - 07-07-2016

E Ser Davos vorrebbe vendere fiori



Non c'è occasione in cui i membri del cast non debbano parlare del Trono di Spade. É stato così anche durante la visita al campo profughi in Grecia, dove la reporter Mary Green di People ha chiesto ai tre attori presenti cosa desiderassero per il futuro dei propri personaggi.

Per Maisie Williams, Arya dovrebbe essere «un po' più solitaria. Mi piacerebbe per lei se diventasse come il Mastino. Non desidero davvero che si riunisca con la sua famiglia perchè credo che non siano più le stesse persone che erano un tempo. Credo che stia meglio da sola. In questo momento mi piace che sia viva e l'unico capo di se stessa». A proposito del Mastino, Arya non dimentica la sua lista di persone da uccidere, tanto che ha recentemente ricordato chi continua a sfuggirle: Melisandre (ha giurato vendetta contro di lei fin da quando rapì Gendry), Ser Ilyn Payne (ha giustiziato Ned Stark ma è ancora vivo), la Montagna (per le torture inflitte agli uomini di Harrenhal) e Cersei (per aver fatto imprigionare Ned).

A proposito della perfida Regina dei Sette Regni, Lena Headey, subito dopo il finale di stagione, si era già espressa sul futuro del proprio personaggio, dichiarando di non essere molto fiduciosa circa la sua longevità, e di immaginare una fine inflitta da Arya o Tyrion.

Meno cupo delle sue colleghe è Liam Cunningham, interprete del simpatico e leale Ser Davos: «Non vorrei un pugnale nella schiena, non vorrei saltare in aria per colpa dell'Altofuoco, nè essere avvelenato. Penso che Ser Davos potrebbe aprire un piccolo negozio di fiori da qualche parte, begonie, tulipani... E potrebbe sistemarsi con qualche bella donna di Dorne, con un sacco del loro vino».

Una cosa è (quasi) certa: per sapere se i loro desideri verranno esauditi dovremo aspettare più della prossima primavera....

© RIPRODUZIONE RISERVATA
VAI ALLA SCHEDA

Commenti