Uno spin-off del Trono di Spade è davvero possibile?

di Marica Lancellotti - 14-07-2016

I due creatori sembrano aperti alle infinite possibilità



Ricordate quando, pochi giorni fa, si parlava da queste parti della petizione per ottenere la serie prequel del Trono di Spade? Ebbene, non vi chiedermo se l'avete sottoscritta o meno (a proposito, la posta in gioco si è alzata e la raccolta firme ora è fissata a 10.000) ma, se l'avete fatto, sappiate che il vostro gesto non è stato affatto vano, a prescindere dall'esito su Change.org.

Parlando sul podcast UFC Unfiltered, i due creatori, Benioff e Weiss, si sono dimostrati molto più aperti che in passato alla possibilità di una serie spin-off del Trono di Spade. Merito dell'attaccamento dimostrato dai fans? Non solo. Non che ci siano comunicazioni ufficiali dal network, ma pensate proprio che HBO, ora che mancano solo 13 puntate alla conclusione definitva dello show, potrebbe farsi sfuggire l'occasione di far rimanere sul trono il suo Re Mida ancora per una manciata di anni? Naturalmente no.

Così i due ammettono che non se ne farà niente prima della conclusione dell'ottava stagione perchè: «Semplicemente non ne abbiamo il tempo [...] Questo è un lavoro da 24 ore al giorno e ogni volta che cominciamo a pensarci [al possibile spin-off] ci rendiamo subito conto che abbiamo questioni più pressanti su cui riflettere ora». Tuttavia il progetto esiste, merito soprattutto di George R.R. Martin: «Una delle cose migliori che George ha fatto è stata non costruire una storia, ma mettere in piedi un intero mondo. Ci sono così tanti personaggi e delle vicende descritte con così grande dovizia di particolari che c'è solo l'imbarazzo della scelta per cominciare a pensarci [ad una serie spin-off]».

Le possibilità sono infinite, dunque: potrebbe essere un prequel, come chiede la petizione, o magari un ciclo di episodi tutto dedicato al nuovo idolo della fanbase, la piccola Lyanna Mormont. E chissà che Benioff e Weiss non decidano di mostrare, remata dopo remata, come Gendry, nel giro di 4 stagioni, abbia ottenuto i perfetti bicipiti con cui ci aspettiamo di poterlo ammirare nella prossima stagione.

Fonte: Digital Spy

© RIPRODUZIONE RISERVATA
VAI ALLA SCHEDA

Commenti