The Walking Dead: il segreto è nei titoli degli episodi?

di Marica Lancellotti - 26-10-2016

Cosa ci dicono i riferimenti alle passate stagioni



The Walking Dead è anche famoso per essere uno degli show che meglio sa mantenere i propri segreti (in questo supera di gan lunga Il Trono di Spade), così, per esempio, nessuno è riuscito a curiosare sul set - nonostante fossero stati messi in campo addirittura dei droni - e AMC è sempre stata sul piede di guerra con chiunque provasse anche soltanto a diffondere spoiler veri o presunti.

Eppure qualcosa potrebbe essere sfuggito con i titoli. In particolare quelli dei primi tre episodi che, contenendo possibili riferimenti a puntate precedenti, potrebbero dirci in anticipo più di quanto il network vorrebbe.

Già la prèmière, The Day Will Come When You Won’t Be, era una citazione della prima stagione: il Dottor Edwin Jenner spiega a Rick ( Andrew Lincoln) che arriverà il giorno in cui non sarà grato per essere rimasto in vita, il principio per cui Negan (Jeffrey Dean Morgan) fa quello tutti coosciamo è proprio terrorizzare a morte quel Rick che tanto odia.

La seconda puntata si intitolerà The Well. Abbiamo già incontrato nel promo e nello sneak peek Carol (Melissa McBride) e Morgan(Lennie James) nel Regno, oltre a Re Ezekiel. The Well sarebbe anche un riferimento all'episodio 2x04, Cherokee Rose, durante il quale assistevamo forse la prima volta molto chiaramente alla nascita del forte legame tra Maggie (Lauren Cohan) e Glenn. Con la scomparsa di quest'ultimo, cosa ne sarà della vita di Maggie, come riuscirà ad elaborare il lutto? Il titolo si riferiva anche a un fiore dato da Daryl (Norman Reedus) a Carol dopo la morte della piccola Sophia: era un monito a sperare che nel dolore potessere nascere ancora la vita. La 7x02 potrebbe quindi essere dedicata in parte al Regno, in parte a Maggie, alle prese non solo con il dolore per la scomparsa dell'amato Glenn, ma anche con una difficile gravidanza che potrebbe darle una nuova ragione per combattere e resistere.

Il terzo episodio si intitolerà The Cell e potrebbe essere un riferimento alla terza stagione, che spostava la sua location all'interno della prigione. Dal Regno, dunque, potremmo spostarci nel Santuario, la "casa, di Negan e dei suoi Savior. Daryl dovrebbe esserne il protagonista, catturato alla fine della première. La terza stagione si caratterizzava per la presenza del "big bad", il Governatore, e per il rapporto di quasi sottomissione tra Daryl e il fratello Merle. Nella 7x03 è ovvio che sarà ancora Negan a ricoprire il ruolo del villain, ma Dwight (Austin Amelio) potrebbe essere il nuovo fratello spirituale del personaggio di Norman Reedus, in un rapporto che potrebbe caratterizzarsi per la volontà del primo di sottomettere il secondo, pur non avendone nè i mezzi nè l'autorità.

Il prossimo appuntamento con The Walking Dead è per il 31 ottobre, sempre su FOX.

Fonte: TVGuide

© RIPRODUZIONE RISERVATA
VAI ALLA SCHEDA

Commenti