Boom di ascolti per la première di The Walking Dead 7

di Marica Lancellotti - 26-10-2016

Battuta la concorrenza di HBO



The Walking Dead è tornato, Negan ha ucciso come promesso (anche più di quello che il pubblico aspettava) e insieme alle teste di Abraham e Glenn porta a casa uno dei migliori risultati di sempre in fatto di ascolti.

Sono stati 17 i milioni di spettatori sintonizzati su AMC nella serata di domenica 23 ottobre negli Stati Uniti, con un rating pari a 8,4 nella fascia demografica compresa tra i 18 e i 49 anni. Non si tratta del record assoluto per la serie, detenuto dalla première della quinta stagione con 17,3 milioni di spettatori, ma è comunque un risultato ottimo se si considera l'incremento della media d'ascolto del 22% rispetto al finale della stagione 6.

Con questo risultato AMC batte anche HBO che nella stessa serata e nella stessa fascia oraria mandava in onda il nuovo gioiello di casa, Westworld: lo show con Anthony Hopkins ed Evan Rachel Wood ha fatto segnare una perdita di pubblico pari al -19%, e ha incassato in totale 1,7 milioni di spettatori, risultato più che ragguardevole per la serie, che resta comunque record di ascolti per il network - la première aveva registrato 12 milioni di spettatori, più di quanti un singolo episodio del Trono ne abbia mai fatti.

Ora, però, c'è un dato che preoccupa AMC: le proteste per il tasso di violenza nella première di The Walking Dead sono state davvero tante e c'è stato chi ha addirittura proposto il boicottaggio delle rimanenti 15 puntate. Riusciranno Rick e compagni a confermare gli ottimi risultati dell'esordio o per loro si preannunciano tempi bui - a prescindere da Negan?

L'appunatamento con The Walking Dead è per il 31 ottobre su FOX.

Fonte: THR

© RIPRODUZIONE RISERVATA
VAI ALLA SCHEDA

Commenti