Golden Globes 2017: per George R.R. Martin Westworld batterà il suo Trono di Spade

di Marica Lancellotti - 16-12-2016

L'autore si è detto felicemente sorpreso anche per le nomination di Stranger Things



A pochi giorni dalle nomination dei Golden Globes 2017, in casa HBO non si fa che parlare della categoria (miglior serie drama) che vede contrapposte le due maggiori serie del network, Il Trono di Spade e Westworld.

Se Jonathan Nolan e Lisa Joy, subito dopo l'annuncio, si erano detti semplicemente onorati all'idea di poter gareggiare nella stessa sezione del Trono di Spade, aggiungendo che non si può essere così ottimisti se nella stessa frase ci sono "gareggiare" e "contro Il Trono di Spade", il creatore della fortunata saga fantasy da cui lo show concorrente è tratto ha avuto per loro le stesse parole d'elogio, anche se a modo proprio, mai troppo esplicito.

George R.R. Martin ha infatti dichiarato: «Come collaboratore di HBO, sono emozionato all'idea che sia Il Trono di Spade, sia Westworld abbiano ottenuto una candidatura per il premio più importante, anche se Westworld rappresenta veramente un concorrente troppo forte (infatti credo proprio che sia il favorito). Come appassionato di fantascienza e fantasy, invece, sono felicemente sorpreso di trovare anche Stranger Things nell'elenco. Tre finalisti su cinque appartengono al genere: nell'anno d'oro della televisione, è un segno tangibile di quanto siamo arrivati lontano».

La considerazione di George Martin, però, potrebbe essere stata fatta non solo per ammirazione: solitamente i Golden Globes tendono a ribaltare l'esito degli Emmy, com'era successo già un anno fa, dove Il Trono di Spade aveva dominato gli Emmy, ma, nell'altra competizione, era stato premiato l'allora esordiente Mr. Robot nella stessa categoria (miglior serie drama). Più che un'intuizione, dunque, una logica constatazione? Lo scopriremo il prossimo 8 gennaio, quando a Los Angeles verranno annunciati i vincitori.

Fonte: EW

© RIPRODUZIONE RISERVATA
VAI ALLA SCHEDA

Commenti