Il Trono di Spade 7: cosa significa quel ritorno a sorpresa nel cast?

di Marica Lancellotti - 18-01-2017

I piani di Arya Stark potrebbero essere davvero intricati...



La stagione 6 del Trono di Spade ha riportato sullo schermo molti personaggi di cui non si sentiva parlare da un po', come Rickon, Osha, Edmure Tully (anche se ne ha uccisi molti e molti altri). Sappiamo già che nelle prossime 7 puntate torneranno Lyanna Mormont, il nuovo capo dothraki Qhono, Gendry, ma il rumor che sta circolando da alcune ore ha, all'apparenza, dell'incredibile.

L'agenzia che rappresenta l'attore David Bradley, l'interprete del perfido Walder Frey, avrebbe aggiornato il suo curriculum con la stagione 7 del Trono di Spade. Il signore delle Torri Gemelle non era morto nel finale del ciclo precedente, sgozzato da Arya Stark dopo che proprio questa gli aveva servito la torta fatta con i suoi figli? Sì, e le cose non cambieranno. Che ruolo potrebbe avere, dunque, David Bradley (che dopo la "morte" nel Trono avevamo ritrovato ne I Medici: Masters of Florence come suocero del "fu Rob Stark" Richard Madden)? Escludendo un suo ritorno alla vita (ma si tratta pur sempre di Game of Thrones, dove tutto può succedere), l'ipotesi più plusibile è che Arya, sfruttando il nuovo potere acquisito nella Casa del Bianco e del Nero, possa usare le sue sembianze per compiere la propria efferata vendetta contro ciò che resta della famiglia Frey e, magari, dei suoi alleati. Bradley potrebbe prestare ancora la sua persona fisica alla serie, quindi, pur senza essere più il vero Walder Frey.

Nulla di cui, però, si possa essere certi prima dell'arrivo della stagione 7, ancora senza una data sicura di messa in onda.

Fonte: WatchersontheWall

© RIPRODUZIONE RISERVATA
VAI ALLA SCHEDA

Commenti