Perchè The Walking Dead resterà sempre una serie molto violenta

di Marica Lancellotti - 24-01-2017

I produttori esecutivi smentiscono una stagione 7B più edulcorata



La première della stagione 7 di The Walking Dead era attesa almeno quanto l'incontro di Daenerys e Jon Snow nel Trono di Spade: una di quelle cose entrate nel mito, più che nella storia, della televisione. Infatti a fine ottobre gli ascolti hanno fatto segnare un nuovo record per la serie AMC, pur se non sono mancate le polemiche: tutta quella violenza mostrata su una rete via cavo generalista è inammissibile, tutto quel sangue ha turbato non pochi spettatori, tanto che c'è addirittura chi invita al boicottaggio.

Durante gli ultimi incontri con la stampa è stata una dei produttori esecutivi, Gale Anne Hurd, ad anticipare che nella stagione 7B il livello di violenza sarebbe stato ridotto, anche per assecondare il pubblico.

Tuttavia Scott Gimple e Greg Nicotero non sono proprio d'accordo con il nuovo approccio, come hanno dichiarato durante l'ultima intervista. «La violenza esiste sempre per una ragione» ha affermato Gimple, «nel primo episodio di stagione aveva lo scopo di traumatizzare i personaggi, di segnare indelebilemte quel momento: la comparsa nelle loro vite di Negan. Non mi stancherò mai di sottolineare come quello della première non sia il livello base di violenza dell'intero show: quando la visione si fa più cruenta, pensate sempre che sta succedendo per una regione strettamente connessa alla trama».

Il produttore esecutivo e regista Greg Nicotero è parso ancora più irremovibile: «No, non stiamo attenuando gli aspetti violenti nella seconda parte della stagione e non credo lo faremo mai: significherebbe snaturare The Walking Dead. Posso guardare e riguardare la première di questa stagione ma non cambierei mai nulla. C'è molta violenza, in varie forme e di varia intensità, c'è la violenza degli umani contro i walkers e degli umani contro gli umani, ma tutto questo è necessario al nostro prodotto».

The Walking Dead tornerà con la stagione 7B a partire dal 12 febbraio su AMC. In Italia la trasmissione degli episodi proseguirà su FOX.

Fonte: EW

© RIPRODUZIONE RISERVATA
VAI ALLA SCHEDA

Commenti