Sansa Stark sarà la vera villain del Trono di Spade 7?

di Marica Lancellotti - 05-06-2017

«Cersei è la regina cattiva? Forse Sansa si sta avviando sulla stessa strada...»



Tra tutto ciò che ci aspetta nella settima stagione del Trono di Spade potrebbe esserci anche una versione di Sansa Stark piuttosto inusuale.

Dopo aver passato la quinta stagione e la maggior parte della sesta a soffrire per mano dell'ex marito Ramsay Bolton, ha chiuso il precedente ciclo di episodi vittoriosa, insieme al ritrovato fratello Jon Snow, proprio sull'esercito del suo persecutore, pronta a tornare a casa e, forse, a prenderne il comando, con la difesa di Brienne e i consigli di Petyr Baelish.

Cosa le succederà in futuro? La sua interprete, Sophie Turner, ha forse fornito un'interessante chiave di lettura durante una recente intervista, in cui ha tracciato un parallelo tra la giovane Stark e Cersei Lannister: «Sansa è cambiata: era debole e vulnerabile, è una leader affamata di vendetta. Ora è diventata una specie di Cersei e al centro di questa svolta c'è la famiglia: sono due donne quasi ossessionate dai propri cari. Cersei fa quel che fa perchè ha paura di perdere le persone che ama, ed è disposta a tutto pur di proteggerli. Questo può renderti una killer spietata, una regina malvagia e una sadica? Non importa. Credo che Sansa si stia avviando lungo lo stesso cammino».

D'altronde stiamo parlando della stessa donna che, dopo aver gettato il perfido marito Ramsay in pasto ai mastini, si è allontanata con un sorriso compiciuto sulle labbra. Adrenalina da prima uccisione, sollievo per la vendetta e dipartita del tiranno o consapevolezza del nascente potere?

L'unico modo per scoprirlo è rimanere pazienti in attesa della settima stagione del Trono di Spade, dal 16 luglio su HBO e in contemporanea su Sky Atlantic HD.

Fonte: Yahoo Lifestyle

© RIPRODUZIONE RISERVATA
VAI ALLA SCHEDA

Video

Commenti