Come ti cambio: le star camaleonte delle serie TV

di Lorenza Negri - 06-11-2015

La nostra gallery con Travis Fimmel, Benedict Cumberbatch, Tatiana Maslany, Tom Mison e tanti altri attori trasformatisi per i loro personaggi



Jennifer Garner, la donna dai mille look di Alias, è e sempre sarà a regina del trasformismo sul piccolo schermo. Recentemente, solo la Tatiana Maslany di Orphan Black, geniale interprete in grado di impersonare i suoi cloni distintamente (il suo meglio l'ha dato mostrando che ognuna balla con uno stile diverso!) ha lasciato gli spettatori a bocca aperta per le sue doti camaleontiche. Eppure, nonostante sul piccolo schermo si registrino più raramente mutazioni impressionanti come quelle che sono valse agli attori cinematografici l'Oscar, capita di ritrovarsi davanti a interpreti conosciuti ma sensibilmente trasformati.

Tom Hardy in Peaky Blinders si è limitato a metter su un po' di barbetta, niente di eclatante come la reinvenzione di se stesso attuata per film come Stuart A Life Backwards, Bronson o Il cavaliere oscuro - Il ritorno, mentre altri si sono dati davvero da fare. Tutti ricordiamo Jennifer Morrison in versione brunetta in Dr House,ora bionda Emma Swan di C'era una volta che da qualche puntata sfoggia un'inedito look albino, ma pochi riconoscerebbero Ryan Hurst - l'Opie di Sons of Anarchy - se lo avessero incontrato per strada qualche anno fa.

A proposito di Sons of Anarchy, lo stesso si può dire dell'inglesino esile di Queer as Folk Charlie Hunnam, trasformatosi in rude biker. Anche la meravigliosa miniserie britannica Parade's End ha regalato al pubblico un Benedict Cumberbatch di Sherlock irriconoscibile, biondo e con le guance paffute, e un Tom Mison (Sleepy Hollow) con i baffetti. Impressionante anche Travis Fimmel, scaltro e arruffato leader dei normanni in Vikings, una volta conosciuto come il biondo e glabro modello della serie su un Tarzan metropolitano.

Sconcertante, Jeffrey Dean Morgan di Supernatural e Magic City che per Texas Rising ha perso 20 kg, riducendosi pelle e ossa per impersonare il tisico Deaf, mentre l'esile Charlie Cox ha messo su i muscoli (e si è dato una coraggiosa cerettata) per diventare Daredevil e l'atletico Michael Sheen si è imbolsito per incarnare il pingue ginecologo di Masters of Sex. Naturalmente, abbiamo scartato le grandi mutazioni generate grazie alle protesi e al trucco pesante (tipo intonaco) utilizzato nelle serie horror e fantascientifiche per creare mostri e alieni. Sfogliate la nostra gallery e diteci chi vi ha stupito di più!

© RIPRODUZIONE RISERVATA
VAI ALLA SCHEDA

Commenti