George R.R. Martin non guarda più Il Trono di Spade? L'autore chiarisce il malinteso

di Marica Lancellotti - 24-08-2017

Tutta colpa di una risposta travisata dalla stampa russa



Uno scandalo internazionale, o semplicemente un caso di fraintendimenti linguistici: ieri i giornali di mezzo mondo riportavano la notizia secondo cui l'autore delle Cronache del Ghiaccio e del Fuoco ha smesso di guardare Il Trono di Spade, proprio lo show tratto dai suoi libri e a cui lui stesso, fino alla stagione 4, ha lavorato come autore.

Dopo poche ore, però, è stato proprio lo stesso Martin a smentire, con una mail inviata a Entertainment Weekly, spiegando l'accaduto come un semplice malinteso lingustico tra lui e la stampa accorsa durante il suo tour in Russia. Assicurando, quindi, che sì, George R.R. Martin guarda Il Trono di Spade proprio come il pubblico di tutto il mondo e che il qui pro quo deve essere nato quando ha affermato di non aver avuto tempo per guardare solo le ultime puntate, proprio a causa dei recenti impegni all'estero.

C'è di più: Martin è al corrente di tutte le morti sopraggiunte nelle ultime due stagioni e ha assicurato ai lettori che attendono impazienti la pubblicazione del prossimo volume (probabile l'uscita nel 2018) che molti dei personaggi finiti nel cimitero di HBO continueranno a vivere ancora a lungo tra le sue pagine.

Fonte: PageSix / EW

Foto: Getty

© RIPRODUZIONE RISERVATA
VAI ALLA SCHEDA

Commenti