Il Trono di Spade: Sansa ha imparato a difendersi... anche dai fan di Ditocorto

di Marica Lancellotti - 05-09-2017

Sophie Turner ha replicato a quanti sostengono che la vendetta di Lady Stark sia stata ingiusta



Non provate a mettervi contro Sansa Stark. La settima stagione del Trono di Spade ha mostrato chiaramente di che pasta è fatta la giovane Lady di Grande Inverno, che dopo anni di soprusi, ha imparato alla perfezione la lezione da chi l'ha torturata e manipolata, da Cersei, innanzitutto, ma anche da Petyr Baelish.

Proprio quel Ditocorto che si è visto ritorcere contro i propri "insegnamenti", finendo per espiare tutte le colpe accumulate in 7 anni con una taglio netto alla gola per mano di Arya Stark e ordine della stessa Sansa.

Molti fan dello show non hanno potuto tacere la propria delusione per la miserevole fine del personaggio, accusando Lady Stark di essere stata un'ingrata e anche un po' ingiusta, perchè in fondo quello che Ditocorto aveva sempre cercato era giustizia per se stesso, senza mai farle direttamente del male. Così Sophie Turner non ha potuto trattenersi e alle accuse di empietà ha risposto con la vendita di Sansa alla famiglia dei Bolton, senza considerare che sono state proprio le sue trame a decretare la sfortuna degli Stark.

Il verdetto? Ancora quello: Ditocorto è una traditore e merita la morte. La condanna, come sappiamo, è stata già eseguita, e il promemoria per il futuro sembra essere: mai mettersi contro Sansa Stark.

I

Because Sansa asked him to (and agreed because he loves her).... because he owed her.... for selling her to the boltons.... need I say more?

— Sophie Turner (@SophieT) 29 agosto 2017

Fonte: EW

© RIPRODUZIONE RISERVATA
VAI ALLA SCHEDA

Commenti