Il Trono di Spade: Hillary Clinton si sente come Cersei Lannister

di Marica Lancellotti - 14-09-2017

Il paragone con la Mad Queen nel nuovo libro "What Happened"



L'ex candidata alla Casa Bianca, Hillary Clinton, ha da pochissimo presentato il suo nuovo libro, What Happened, in cui racconta la difficile campagna elettorale che l'ha portata alla sconfitta contro Donald Trump. C'è un dettaglio del volume che sta facendo il giro del mondo ed è un riferiemento alla pop culture: la Clinton ha paragonato se stessa a Cersei Lannister.

Chiunque conosca anche solo limitatamente le vicende del Trono di Spade o dei libri di Martin sa che la Mad Queen non viene di certo collocata tra i personaggi positivi, e non pensate che Hillary non ne fosse cosciente quando ha scelto di accostarsi alla sovrana interpretata da Lena Headey.

L'ha fatto unicamente per un dettaglio: «Durante i comizi di Trump i suoi sostenitori chiedevano la mia reclusione più volte di quante io abbia potuto contarne. Urlavano "Colpevole! Colpevole!" come quei fanatici religiosi che nel Trono di Spade gridavano "Shame! Shame!" mentre Cersei percorreva la strada dal carcere alla fortezza rossa».

Il riferimento scelto da Hillary Clinton, dunque, oltre a essere una delle scene celebri dello show, è servito per esprimere quel senso di ingiustizia, umiliazione e frustrazione provati dalla candidata durante l'aspra campagna elettorale, ma non è mancato chi ha sottolineato che, confrontandosi direttamente con Cersei, potrebbe anche aver generato l'effetto opposto.

Fonte: Mashable

© RIPRODUZIONE RISERVATA
VAI ALLA SCHEDA

Commenti