Il Trono di Spade: anche Lena Headey tra le vittime di Harvey Weinstein

di Marica Lancellotti - 18-10-2017

L'interprete di Cersei ha condiviso la sua brutta esperienza via Twitter



Anche Lena Headey, la terribile Cersei Lannister del Trono di Spade, ha unito la sua testimonianza a quella delle tante attrici e modelle molestate o violentate dal produttore hollywoodiano Harvey Weinstein.

Il loro primo incontro risalirebbe al 2005: erano entrambi a Venezia per la Mostra del Cinema, l'interprete britannica è stata invitata a fare una passeggiata con lui sulla spiaggia dove Weinstein si è lasciato andare a «commenti sconvenienti».

Il secondo incontro risale a qualche anno dopo: a Los Angeles, il produttore ha cominciato a far domande alla Headey sulla sua vita privata, prima di invitarla a salire nella sua camera d'albergo con una scusa, uno script che sarebbe stato assolutamente adatto a lei.

La reazione della donna è stata da subito molto decisa: «Sono interessata solo al lavoro, non pensare che io sia salita per altre ragioni». Weinstein allora è rimasto in silenzio, hanno camminato fino alla camera con lui che, una mano dietro la sua schiena come a volera spingere, cercava di nascondere la rabbia, esplosa nel momento in cui una chiave difettosa l'ha costretto a non protrarre oltre quell'incontro. Prima di riaccompagnarla all'uscita il produttore si è raccomandato di non parlare con nessuno di quell'incontro.

«Sono salita sulla mia macchina e sono scoppiata a piangere».

© RIPRODUZIONE RISERVATA
VAI ALLA SCHEDA

Commenti