Buon compleanno Breaking Bad: Cranston racconta la scena più difficile da girare

di Attilio Palmieri - 22-01-2018

Sono passati 10 anni dall'inizio della serie, ma alcune cose sono impossibili da dimenticare anche per i protagonisti



In questi giorni ricorre il decennale della prima puntata di Breaking Bad, una delle serie che ha cambiato per sempre la storia della televisione grazie alla sua riflessione amara sull'inscindibilità tra Bene e Male, a un protagonista indimenticabile e imitato da tante altre serie, a una regia che ha fatto del particolare una marca stilistica inconfondibile e a un universo narrativo capace di sviluppare uno spin-off ricchissimo come Better Call Saul.

Per commemorare quest'anniversario Bryan Cranston, attore protagonista della serie, ha rivelato la scena che emotivamente lo ha sconvolto maggiormente ed è stata più difficile da interpretare. Siamo nella seconda stagione e Walter White è nel pieno della sua trasformazione di Heisenberg. Il culmine di questa mutazione arriva quando assiste alla morte di Jane (Krysten Ritter) affogata nel proprio vomito, diventandone automaticamente complice. Cranston sostiene che nessuna scena lo abbia messo così in difficoltà come questa, perché durante la morte di Jane ha visto la faccia di sua figlia sovrapporsi a quella dell'attrice e non è stato semplice girarla.

Fonte: Entertainment Weekly

© RIPRODUZIONE RISERVATA
VAI ALLA SCHEDA

Commenti