The Walking Dead, Negan «diverso da qualunque personaggio che abbiate mai visto!»

di Fiaba Di Martino - 23-03-2016

Sarà un villain che odieremo amare: ce lo promette lo showrunner



Mancano soltanto due settimane al season finale di The Walking Dead, che andrà in onda il 3 aprile e durerà ben 90 minuti. Il momento, dunque, è quasi arrivato: stiamo per ritrovarci finalmente faccia a faccia con il più temuto e atteso villain dei fumetti da cui la serie è tratta, interpretato da Jeffrey Dean Morgan.

Ovviamente la grande domanda è chi sarà la vittima della furia devastante di Negan, ma per ora, non potendo saperlo (possiamo solo fare ipotesi), ci consoliamo con qualche nuova dichiarazione dello showrunner Scott M. Gimple a proposito dell'entrata in scena dello spaventoso personaggio.

«Negan è diverso da chiunque altro abbiamo mai visto in questa serie. Lo trovo affascinante, e quando leggevo di lui nei fumetti, ne ero scioccato. Lì oltretutto non è pienamente un cattivo: fa cose orribili, però con una motivazione - e anche i nostri ne fanno. Ma è davvero il bullo definitivo. I peggiori bulli che abbiamo incontrato a scuola erano quelli divertenti, dei veri e propri showmen. Una combinazione pazzesca, e Negan è la versione definitiva di questa tipologia. Poi è un incredibile stratega, una forza della natura, carismatico. Non è il villain che ami odiare, ma il villain che odi amare».

Inoltre, «Non è uno psicopatico, quello che fa lo fa per delle ragioni. Il suo è un personaggio godibilissimo da scrivere; vi terrorizzerà ma vi farà anche ridere, e vi vergognerete per questo».

E la sua entrata in scena? «Saremo fedeli al fumetto più che possiamo. L'importante per noi però è restituire quelle date emozioni che i lettori avevano mentre leggevano quella scena. Quindi, sarà diversa? Assolutamente. Sarà la stessa cosa? Assolutamente».

Fonte: EW

© RIPRODUZIONE RISERVATA
VAI ALLA SCHEDA

Commenti